Clamoroso dalla Spagna: Rottura tra Modric e Florentino Perez

Clamoroso dalla Spagna: Rottura tra Modric e Florentino Perez

Per molti, Luka Modric è stato il colpo mancato dell’ultima sessione estiva di calciomercato. La vicenda finì male con l’Inter che fu denunciata alla FIFA dal Real Madrid. Poi tutto fu archiviato in quanto lo stesso Modric dichiarò che non fu mai contattato personalmente dai dirigenti dell’Inter senza l’autorizzazione del Real. La volontà di Modric è nota: da agosto avrebbe voluto raggiungere i compagni di nazionale e amici Perisic, Vrsaljko, e Brozovic.

Il nodo rinnovo. Luka Modric nella stessa situazione di CR7 un anno fa

Luka Modric, dopo il mondiale ha chiesto di andare via. Florentino Perez ha detto no, anche per non dare l’impressione di una vera e propria smobilitazione dopo l’addio choc di Cristiano Ronaldo. Nel faccia a faccia estivo il croato ha posto un aut aut al plenipotenziario madridista: o veniva liberato per andare all’Inter o avrebbe voluto un rinnovo con sostanzioso adeguamento dell’ingaggio. Per tutta risposta Perez rispose no ad entrambe le posizioni assunte dagli agenti di Modric e reagì malissimo con la denuncia alla FIFA.

Lo scenario non è cambiato. Anzi, i rapporti tra Luka Modric e Florentino Perez sono ai minimi termini. I quotidiani spagnoli parlano di rottura. Per questo, a giugno il forte centrocampista croato sarà libero di lasciare i “blancos” e accasarsi dove vuole. Insomma, si ripeterà la stessa operazione di Cristiano Ronaldo, con la differenza che la somma che l’Inter dovrà versare al Real Madrid sarà molto contenuta. Soldi che l’Inter potrà investire tranquillamente perchè già fuori dalla morsa del FFP.

Giuseppe Marotta non è ancora ufficialmente ad dell’Inter ma ha già avviato i contatti con l’agente. Sempre con discrezione e con il “tacito” benestare di Florentino Perez che ha accettato la reale situazione e si è rassegnato a perdere il fortissimo centrocampista croato. Molto probabilmente l’accordo verrà siglato a breve dalle parti e Luka Modric, da luglio 2019, sarà a disposizione dell’Inter. Per lui è pronto un triennale con ingaggio dimensionato alle capacità economiche dell’Inter e commisurato a quello del resto della rosa.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.