Inter News

Condò: “Gagliardini – Inter, ecco il perché dei 28 milioni”

Gagliardini – Inter, un messaggio alla Juve

Paolo Condò, giornalista Gazzetta e opinionista Sky, analizza il mercato dell’Inter e svela quale sia il motivo dei 28 milioni spesi da Suning per l’acquisto di Gagliardini.

Queste le parole di Condò: “I 28 milioni che l’Inter si appresta a spendere per Gagliardini sono già stati ampiamente criticati come eccessivi per un giocatore con sole 14 presenze in Serie A. Non è una novità: la scorsa estate i 90 investiti dalla Juve su Higuain furono considerati da molti esagerati per un campione accertato, ma già 28enne, e andando indietro di altri dodici mesi troverete i dubbi sui 25 sborsati dal Milan per strappare Romagnoli alla Roma: cifra molto importante per un giovane difensore che doveva ancora dimostrare di valerla. Allargando l’orizzonte, nelle ultime stagioni sono stati bollati come assurdi i soldi spesi dal Real per Bale e, ultimamente, quelli dallo United per Pogba, in base a valutazioni tecnico-economiche che non tengono conto del messaggio che si vuole inviare concludendo un acquisto. Un aspetto «muscolare» che nel calcio moderno è fondamentale”.

Cosa vuole dimostrare l’Inter prendendo Gagliardini? Suning ha capito che il primato juventino si fonda sul dominio del mercato interno, un po’ come succede al Bayern in Germania, e lo vuole mettere in discussione: ci aveva già provato in estate inserendosi su Berardi – considerato in orbita Juve -, sta portando avanti il progetto dividendosi con Marotta i talenti atalantini, Caldara da una parte ma Gagliardini dall’altra. Tecnicamente vedremo se l’operazione avrà successo; ma politicamente il messaggio è chiarissimo” ha concluso Condò.

Leggi anche  Sassuolo-Inter: clamorosa esclusione tra i convocati di Luciano Spalletti

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker