Corsera: Per Modric flebile speranza ma non tutto è finito

Corsera: Per Modric flebile speranza ma non tutto è finito

Il Corsera rilancia la trattativa Modric – Inter – Real Madrid. Giovedì si conoscerà il destino del croato

Il Corriere della Sera, stamattina, nelle sue pagine sportive,rilancia la trattativa Luka Modric – Inter. Secondo il quotidiano di RCS entro giovedì si conoscerà il destino del fuoriclasse croato. L’Inter ha fatto tutti i passi che poteva fare in questa finestra estiva di mercato. Adesso, con garbo e professionalità, spetta a Modric forzare la mano con Florentino Perez evitando la rottura.

Per questo motivo il tecnico del blancos Lopetegui ha convocato Modric per la sfida di Supercoppa Europea contro l’Atletico Madrid. Il probabile prossimo pallone d’oro ha risposto positivamente alla convocazione. Certamente perchè Luka Modric è un giocatore di grande personalità e professionalità e, dunque, vuole rispettare il contratto che lo lega al Real Madrid evitando sanzioni che potrebbero macchiare la sua spettacolare carriera.

Inutile negare che dietro la posizione assunta da Luka Modric c’è la mano astuta dei suoi agenti: non forzare la mano e, in un certo senso, addolcire la pillola a Florentino Perez quando il croato si troverà di fronte al plenipotenziario della Casa Blanca. Sarà quello il momento decisivo per tirare fuori il famoso gentlemen’s agreement e si vedrà chi lo rispetterà fino in fondo.

Le risorse nerazzurre da destinare al Real Madrid sono note: è una operazione che tra prestito e diritto di riscatto si aggira intorno ai sessanta milioni di euro. Pochi per un calciatore come Modric, fuoriclasse assoluto con contratto valido fino a giugno 2020. Però, in questi casi, la volontà del calciatore conta più di tutto e tutti.

La storia dell’estate mercatara nostrana dovrà ancora scrivere qualche pagina. L’ultima paragrafo culminerà giovedi, 24 ore prima della chiusra della finestra estiva del calcio mercato Inter. Il sogno Luka Modric sotto l’ombrellone nerazzurro di ferragosto continua ad essere coltivato, come si addice ad un grande club.

Fonte Corriere della Sera