Inter News

(GdS) Inter e Juve, quando la sfida è stata sul mercato. Gli sgarbi

Inter e Juve sul mercato

Inter e Juve è una sfida che sul campo accende passione e sana follia, ma che ha avuto picchi altissimi anche sul mercato. La Gazzetta dello Sport in edicola oggi ripercorre le trattative recenti che hanno visto i due colossi del calcio italiano sfidarsi.

Eccole: “Il Derby d’Italia poteva giocarsi a maglie invertite per tanti protagonisti della sfida di domani sera. Il gioiellino Paulo Dybala è stato un grande obiettivo di Erick Thohir, il primo a chiamare Zamparini tre anni fa per la Joya argentina (sogno di Roberto Mancini). «40 milioni» la risposta del numero uno del Palermo, una cifra che ha frenato il tycoon indonesiano e ha spalancato le porte alla Juventus per l’acquisto dell’attuale numero dieci di Massimiliano Allegri. Non sono bastati, invece, 25 milioni a convincere l’Inter a far partire quello che sarebbe diventato l’«Epic» Brozovic di oggi nell’estate 2016 (è andato a vuoto un altro assalto di Marotta nel gennaio dello scorso anno)”.

Ma gli scarbi Dybala e Brozovic non sono stati gli unici tra le due società. Vediamone altri: la Juventus è stata a lungo interessata a Cancelo, e lo è tuttora. Ausilio ha sempre avuto un debole per Lichtsteiner ma Marotta gli ha sempre chiuso la porta in faccia. Gabigol è stato a lungo inseguito dai bianconeri prima di accasarsi in nerazzurro. Lo stesso dicasi per Schick, che alla fine non è stato di nessuna delle due.

Il caso

Inter e Juve sono state protagoniste di un vero e proprio caso di mercato che tutti i tifosi ricorderanno: lo scambio Guarin-Vucinic. Trattativa che fece mobilitare sotto la sede nerazzurra e sui social network i tifosi interisti accecati dalla rabbia per uno scambio che non ritenevano equo.

Ecco la ricostruzione della vicenda della Gazzetta dello Sport : “La trattativa che ha acceso di più il dualismo bianconerazzurro è stata quella per lo scambio, sfumato, tra il montenegrino Mirko Vucinic e il colombiano Fredy Guarin. Un’operazione praticamente definita tra club a fine gennaio 2014, dopo il sì di Guarin a Conte in un pranzo segreto a Torino. Con le visite già programmate per Vucinic (già a Milano), è stato lo sfogo dei tifosi nerazzurri sui social network e sotto la sede del club a convincere Massimo Moratti e Thohir a fare marcia indietro”.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker