Inter News

GDS – Velocità, dribbling, assist, ma anche carattere da gestire: ecco chi è Keita

Keita Baldé ha delle doti molto particolari come le capacità di saltare l’uomo e di arrivare al gol

Nel bagaglio tecnico di Keita ci sono doti da contropiedista, con percentuali di realizzazione in velocità decisamente alte.

In Francia, nonostante l’annata da soli 8 gol (anche perché sono state solo 23 le presenze, causa malanni fisici), ha confermato i progressi in fase realizzativi visti nell’ultimo anno alla Lazio: in rete una conclusione su 4, meglio hanno fatto solo Cavani e Falcao.

Le doti del calciatore

In una squadra che l’anno scorso arrivava sempre sul fondo, ma faticava a creare la superiorità numerica, dopo Politano si aggiunge un altro uomo in grado di saltare l’avversario diretto in dribbling: a Montecarlo gli è riuscito 30 volte, nella stagione precedente alla Lazio addirittura 53.

Leggi anche  San Siro, l'incredibile pretesa del Milan. Fassone vorrebbe...

Al dribbling può seguire il tiro: partendo da sinistra può liberare il destro, il piede migliore, ma sa calciare con entrambi. In più da Montecarlo potrebbe tornare con una dote che da noi si era vista meno: 5 assist in Ligue 1, 11 fra tutte le competizioni.

L’intesa con i compagni

Icardi si prepari: potrebbero arrivare nuovi rifornimenti. Keita è un gioiello che devi saper indossare, un’ulteriore prova di forza chiesta a Luciano Spalletti, una scommessa che l’Inter ha ritenuto giusto affrontare anche a fronte di qualche difficoltà.

Leggi anche  Conferenza stampa di Mauro Icardi : le parole del capitano dell'Inter

Keita e qualche problemino disciplinare

Per intendersi: che Keita in passato abbia avuto qualche scivolata di carattere disciplinare è storia nota molto bene anche alla società nerazzurra, non c’è mica bisogno di rovistare negli archivi. In fondo, tutto nella norma per uno che lasciò il settore giovanile del Barcellona per ripicca contro la società che lo aveva punito per uno scherzo – il ghiaccio nel letto di un compagno – mandandolo in prestito in terza divisione.

Keita pronto alla nuova Serie A

Alla Lazio Keita ha vinto le partite da solo, scherzato con i difensori avversari e qualche volta un po’troppo pure con i compagni, in allenamento. È finito fuori rosa, qualche volta pure fuori strada. Ma l’Inter può e vuole far leva su un ragionamento.

Leggi anche  Jovetic è del Siviglia, via libera di Suning. Tutti i dettagli della trattativa

È stato il senegalese a scegliere l’Italia. Ha una voglia di tornare protagonista in Serie A che l’ha spinto a lasciare Montecarlo, in fondo non il posto peggiore del mondo per vivere e giocare a calcio.

Keita ha motivazioni altissime e sa che l’Inter su di lui crede fortemente. È una sorta di accordo bilaterale, non c’è ragione di romperlo. Né l’accordo, né il cristallo.

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker