Il destino di Andrea Pinamonti. Il Cagliari lo sogna, l’Udinese lo chiede

Il destino di Andrea Pinamonti. Il Cagliari lo sogna, l’Udinese lo chiede

Andrea Pinamonti. Corteggiato dal Cagliari e richiesto dall’Udinese. Ecco il probabile destino del classe ’99 nerazzurro.

Due anni fa Andrea Pinamonti sembrava dover essere il crack che la “cantera nerazzurra” aveva prodotto dopo Mario Balotelli. L’anno scorso, aggregato stabilmente in prima squadra da Luciano Spalletti, ha giocato pochissimi minuti in campionato e si è distinto in Youth League (la Champions League delle squadre primavera) con un buon rendimento.

Quest’anno, il giovane calciatore nerazzurro, se dovesse rimanere all’Inter, è destinato ad essere la terza scelta dell’attacco interista dopo Mauro Icardi e Lautaro Martinez. Tuttavia gli uomini mercato Inter nelle ultime settimane hanno ricevuto delle avances dal Cagliari, prima, dall’Udinese dopo. L’idea di Ausilio, Gardini e Baccin sembra però diversa da quella della semplice cessione.

Il giovane attaccante nerazzurro, stabilmente nell’under 19 italiana e prossimo all’approdo all’under 21, dovrebbe essere quella pedina di scambio importante per arrivare a giocatori del nostro campionato con quotazioni elevate, al fine di abbassare le pretese economiche e, nello stesso tempo, iscrivere a plusvalenza l’importo della cessione.

L’esempio più eclatante è dato da Barella del Cagliari. Il patron Giulini ha capito che nella squadra sarda gioca un ragazzo predestinato. L’anno scorso Barella ha disputato una stagione di altissimo livello sorprendendo tutti al punto che la sua valutazione è di 40 milioni di euro. Cifra esagerata? Nel mercato di oggi sembrerebbe di no. Andrea Pinamonti potrebbe essere la chiave per arrivare al talento rossoblu.

Per i vincoli del F.F.P. l’Inter non può chiudere operazioni come prestito con obbligo di riscatto o acquisto definitivo. L’unica formula e il prestito (anche molto oneroso) con diritto di riscatto. Per questo motivo Pinamonti potrebbe essere ceduto al Cagliari proponendo il cartellino dell’attaccante nerazzurro per 10/15 milioni di euro e, nello stesso tempo abbassare le pretese del Cagliari per il riscatto di Barella.

Insomma, l’Inter potrebbe girare Pinamonti al Cagliari per arrivare a Barella con la formula del prestito con diritto di riscatto. Il prestito sarebbe pagato con il cartellino di Pinamonti (sul quale l’Inter manterrebbe l’ormai definito diritto di recompra) e il riscatto sarà fissato a cifre più abbordabili da pagare nella prossima stagione in modo da non caricare il bilancio.

Questa formula Ausilio l’ha pensata nei giorni in cui sembrava vicino l’approdo di Arturo Vidal alla corte di Spalletti. L’affaire Modric ha bloccato tutto. Per questo motivo su Andrea Pinamonti è piombata l’Udinese che, persi Favilli, Lapadula e Quagliarella, è alla disperata ricerca di un centravanti d’area. Il problema sarà l’offerta che il club friulano metterà a disposizione dell’Inter.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.