Il Napoli respinto per Barella, i nerazzurri preparano l’offensiva

Il Napoli respinto per Barella, i nerazzurri preparano l’offensiva

Il mercato tiene banco in questi giorni d’attesa per l’apertura della finestra invernale. Come riportato sulle colonne della Gazzetta dello Sport, uno dei nomi che più farà parlare di sé è quello di Barella del Cagliari. Su di lui l’Inter ed il Napoli, con quest’ultimi che già hanno inviato un’offerta molto allettante, ma giudicata non soddisfacente.

Pronto al grande salto

Un anno intenso quello appena conclusosi per Nicolò Barella, dal matrimonio all’esordio con la prima squadra della Nazionale, ed uno ancora più roseo quello che è appena cominciato. Infatti il 2019 potrebbe rappresentare l’anno della grande svolta verso il calcio d’alta quota, con il forte interesse di Inter e Napoli non spaventate dalle richieste del patron del Cagliari Giulini, ovvero 50 milioni.

Le mosse del Napoli

La prima offerta fatta recapitare in Sardegna è quella dei partenopei che offrivano 20 milioni più Rog e Ounas, per un totale di 45 milioni. La proposta è stat valutata come interessante, ma non ancora soddisfacente dai rossoblù. I cagliaritani aspettano le contromosse dell’Inter in quanto sarebbero interessati ai profili di Emmers e Karamoh che permetterebbero inoltre di far abbassare l’esborso economico al club nerazzurro.

La contromossa dell’Inter

Alessandro Beltrami, è lo stesso agente di Nainggolan e già nella scorsa estate il discorso è salito alla ribalta con Ausilio. Il d.s. stima e non poco il centrocampista: “Garantisce interdizione e garra, ma anche capacità di inserimento e una certa dote di gol. Non per niente Nainggolan lo ha sempre considerato il suo erede” riporta cosi la rosa. Proprio se il Ninja non tornerà al meglio Marotta potrebbe sostituirlo con l’italiano, e la coppia con Modric sarebbe il top.

Per arrivare a Nicolò l’Inter dovrà incassare 50 milioni  e rispettare i paletti del FPF, ed in quest’ottica sembrerebbe inevitabile la cessione di un big. Questo viene considerato un passaggio obbligato per rinforzarsi ulteriormente con nomi di spicco.

Occhio all’estero

Su di lui hanno messo gli occhi pure United e Arsenal, che dal lato economico non sembrano avere problemi di nessun tipo.

Fonte: Gazzetta dello Sport