Inter, la classifica adesso sorride

Guardare la posizione in classifica dell’Inter in questo momento rende perfettamente l’idea di come sia andato questo campionato. Una Regina indiscussa, il Napoli, che dovrà attendere qualche altro giorno per alzare uno scudetto che non è mai stato in discussione.
Una lunga scia di outsider, che mai hanno realmente concorso al titolo, ad azzuffarsi per 3 posti che in termini di risultato sportivo valgono solo il biglietto d’ingresso Champions, e di conseguenza moltissimo in ottica di ricavi.

Lazio dominata, Lautaro scatenato

Tra le pretendenti è tornata l’Inter, che piega la Lazio di Sarri dominandola dal primo all’ultimo minuto, nonostante uno svantaggio figlio di una disattenzione personale.
A ribaltare la partita ci pensa però Lautaro, che entra con il piglio giusto e gli occhi della tigre, siglando una doppietta che ci rimette in corsa e regala morale.
A segno anche un ottimo quanto sfortunato Robin Gosens, che cadendo male si lussa una spalla (speriamo nulla di grave per lui).

Squadra pronta, ma noi lo siamo?

L’Inter che si è vista in campo ieri sembra finalmente in palla fisicamente e pronta ad affrontare il maggio più duro dei suoi ultimi 10 anni.
Ma noi, lo siamo? E’ proprio questa la domanda.
La nostra indole ci porta a perdonare poco, ad amplificare ogni stop, a sparare a zero a partita in corso e a risultato non acquisito.
Come successo ieri, con dilani a fine primo tempo e caroselli al 98esimo.
Proviamo ad essere degni, anche noi, semplici tifosi, della maglia.
L’Inter, ora come non mai, ha bisogno di Noi.

Categorie: Editoriali

Avatar photo

Salvatore Impusino

Ho conosciuto Dio sui campi di calcio. Indossava la 10 dell'Inter