Extra - Inter

Infantino nei guai per le vicende del financial fair play, ecco l’accaduto

Pubblicità

Infantino e Platini. Ancora loro al centro di una bufera che è solo all’inizio. Indiscrezioni clamorose sono state pubblicate dal quotidiano tedesco Der Spiegel riguardo al ruolo avuto dai padroni della UEFA in merito al tanto criticato fair play finanziario. 

Infantino e Platini hanno coperto 2 grandi club

Der Spiegel ha pubblicato altri documenti a sostegno della tesi che vede i due dirigenti immischiati un un giro di coperture su buchi finanziari. Nello specifico si tratta del Manchester City e del Paris Saint Germain. 

Infantino e Platini avrebbero aiutato i due club ad eludere le sanzioni previste dal regolamento UEFA. Inoltre, si legge, i due club sono spudoratamente controllati dai governi dei paesi del golfo persico. I giornalisti assicurano di avere mille pagine di prove a sostegno di questa tesi.

Leggi anche  La Bild distrugge CR7, parole pesantissime del quotidiano

La grande potenza dietro questi due club, avrebbe permesso loro di aggirare il sistema che spesso ha punito club minori con multe, esclusioni dalle coppe, riduzioni delle rose e paletti più o meno severi in merito al calciomercato ed al bilancio delle società.

Leggi anche  Nazionale, i convocati di Mancini: a sorpresa fuori un nerazzurro

Infantino, inoltre, si è spesso incontrato con il presidente de PSG e alcuni dirigenti del Manchester City per pianificare la miglior strategia. Per evitare le sanzioni è stato concesso al PSG di immettere nelle casse della società 1800 milioni di euro, cosa non permessa dalle leggi in vigore. 

Queste nuove rivelazioni e la molteplicità di documenti in mano a Der Spiegel potrebbero aprire scenari clamorosi in un futuro prossimo. Il calcio europeo è pronto a vivere una vera e propria rivoluzione se dovessero essere confermate tutte queste accuse.

Leggi anche  Inter extra, pazzesco la Juve pronta a cedere un ex obiettivo nerazzuro
error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker