FeaturedInter News

Inter, adesso Mario Sconcerti cambia opinione: “I giocatori sono…”

Pubblicità

Le parole di Mario Sconcerti

In una lunga riflessione pubblicata sulle colonne del Corriere della Sera, Mario Sconcerti ha commentato l’Inter di Bologna.

“L’Inter intanto ha vinto una partita limpida contro un avversario facile che si difendeva benissimo. Ma è venuta fuori una velocità di gioco poco conosciuta che ha poi trovato in Nainggolan il suo realizzatore. Questo è stato il segreto, aver chiuso il martirio dei passaggi e aver dato profondità al resto”.

Questa l’opinione di Sconcerti che rispetto a qualche settimana sembra aver leggermente cambiato idea. Il giornalista ha poi continuato parlando anche dei singoli:

Leggi anche  De Vrij Inter, Tare grida allo scandalo: "Hanno giocato sporco"

“L’Inter oggi diversamente da un anno fa ha molti giocatori capaci di saltare l’uomo. Non è solo Nainggolan, che ha il lusso di partire da dovunque, ma anche Keita, brillante come Perisic, lo stesso Politano col suo volto e il suo nome da vecchio italiano.Oggi il gol arriva, basta far girare in fretta il pallone. L’Inter assomiglia molto alla Juve in questo, senza però averne la sicurezza. Brozovic non è un leader ma deve giocare come se lo fosse. Questo è un limite, ma compensato da una classe complessiva che resta molto alta nella squadra. La domanda di oggi è dove sia finito Lautaro, ma ci sarà tempo per una risposta”.

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker