Inter, il Corsera punzecchia sulle promesse fatte in passato a Spalletti

Inter, il Corsera punzecchia sulle promesse fatte in passato a Spalletti

Inter, polemiche in arrivo?

Vi ricordate le promesse fatte a Spalletti subito dopo il suo arrivo l’estate scorsa? All’Inter erano stati accostati nomi del calibro di Vidal e Nainggolan, per alcuni giornali promessi al tecnico di Certaldo.

A punzecchiare i meneghini, ci ha pensato il Corriere della Sera, che ha rimarcato le promesse fatte a Spalletti sul mercato l’estate scorsa (Vidal, Di Maria e Nainggolan in primis). Promesse poi che non sono state mantenute. Sulla vicenda, il giornale scrive:

“Luciano Spalletti buca i palloncini della festa nerazzurra e butta giù dal carro dei vincitori gli imboscati. E allora dopo i grazie a tifosi e squadra «che non ha solo fatto un gradino in più ma ha proprio salito tutto un pianerottolo», e dopo aver fissato nella vittoria con la Lazio «il momento più bello della stagione e nella sconfitta con la Juve il più difficile», Spalletti apre il vaso dei ricordi avvelenati per mettere in guardia sul futuro”. 

“I grandi giocatori promessi non sono arrivati, l’obiettivo Champions però è rimasto, e oggi si tratta il centrocampista Barella del Cagliari che non è proprio un assaltatore del calibro di Nainggolan o un Vidal, i due rincorsi un’estate fa. Le parole rimbombano nelle orecchie dell’amministratore delegato Alessandro Antonello, del direttore tecnico Giovanni Gardini e del direttore sportivo Piero Ausilio. Non bastano Asamoah, De Vrij e Lautaro Martinez perché in Champions l’Inter andrà in quarta fascia e il tecnico non vuole fare figuracce. È un mezzo miracolo esserci entrati nella coppa dei grandi”.