Inter, mani sul futuro: affare Brazao in dirittura d’arrivo

Inter, mani sul futuro: affare Brazao in dirittura d’arrivo

Brazao: affare in dirittura. Come da sua grande tradizione l’Inter continua il processo di scouting che l’ha portata negli anni a tesserare giovani calciatori provenienti da ogni angolo del pianeta. L’ultimo atleta ad essere finito nel mirino dei nerazzurri è il portiere brasiliano classe 2000, Brazao, in forza al Cruzeiro. Il ragazzo alto ben 192cm, gode di grandi doti fisiche ma anche tecniche. Non a caso, nonostante la giovanissima età è già entrato nel giro della nazionale maggiore, dopo svariate presenze nelle rappresentazioni giovanili verde-oro. Come facilmente prevedibile, il giovane era attenzionato dai maggiori club europei, ma L’Inter pare aver bruciato la concorrenza, trovando argomenti validi sia per convincere il giocatore che il club di appartenenza.

Brazao, affare in sinergia con il Chievo Verona

La chiusura della trattativa non pare essere in dubbio, ma resta da capire se l’Inter attenderà che il giocatore ottenga il passaporto comunitario. Oppure deciderà di effettuare l’acquisto in sinergia con un altro club italiano che abbia ancora slot liberi per il tesseramento di giocatori non comunitari.

A tal proposito circola con insistenza il nome del Chievo Verona, società con la quale l’Inter ha già collaborato in passato. Fu con un’ operazione molto simile che l’Inter ed il Chievo portarono in Italia uno degli indimenticati eroi del Triplete. L’acchiappa sogni: Julio Cesar.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.