Inter News

Inter, ora lo spogliatoio diventa traballante. Dopo la sconfitta con la Juve…

Pubblicità

Inter Juventus, attenzione allo spogliatoio

A sottolineare il pericolo di incappare in problemi all’interno dello spogliatoio dopo il discutibilissimo cambio effettuato da Spalletti, ci ha pensato Tuttosport. Il quotidiano torinese ha analizzato la situazione in casa Inter.

ll tutto sarebbe nato dopo il cambio che, secondo i media e non solo, ha influenzato negativamente la partita. Stiamo parlando dell’ingresso in campo di Davide Santon al posto del capitano Mauro Icardi. Sulla vicenda, Tuttosport scrive:

Leggi anche  Ausilio: "Inter preparata per la sfida contro il Napoli. La squadra..."

“Al netto della grande arrabbiatura per le decisioni di Orsato (c’è stato un metro di giudizio non omogeneo», l’accusa unanime al direttore di gara), ha fatto discutere la decisione da parte dell’allenatore di togliere Icardi – che stava lottando come un leone – per inserire al suo posto Davide Santon.”

“Una scelta che ha stravolto la disposizione tattica della squadra: l’ex Bambino si è piazzato a sinistra, D’Ambrosio è scivolato a destra, Cancelo è avanzato e Perisic è andato a fare il terminale al posto di Icardi. Un tourbillon che, oltre a generare confusione, ha prodotto nel giro di quattro minuti l’uno-due che ha portato la Juve al sorpasso”. 

Il quotidiano poi continua:

Leggi anche  Federico Chiesa sul futuro: "Ho rinnovato da poco. Per ora penso..."

“Spalletti si è assunto tutte le responsabilità e ieri lo ha ribadito nel discorso alla squadra. Oltre a fare i complimenti a tutti per una prestazione che, al di là della sconfitta, è stata da applausi, l’allenatore ha ribadito concetti simili a quelli pronunciati a microfoni unificati nella notte prima. «Ho sbagliato i cambi. Ne pago le conseguenze io». Spalletti però ha aggiunto che l’argomento sarebbe stato oggetto di analisi con i direttori e non argomento di discussione con la squadra”.

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker