Inter, per sostituire Miranda spunta un vecchio pallino di Ausilio

Inter, per sostituire Miranda spunta un vecchio pallino di Ausilio

In casa nerazzurra, la ripresa degli allenamenti fissata per il 7 gennaio servirà per capire quali sono le reali intenzioni di Joao Miranda. Secondo Tuttosport, “il brasiliano, quando è partito per le vacanze, non ha dato segnali evidenti di voler andare via. Ma le voci sul suo possibile addio continuano ad esserci e il club vuole vederci chiaro, anche perché poi Miranda dovrebbe essere rimpiazzato”. 

Il club di Corso Vittorio Emanuele, per privarsene già a gennaio, chiede 8-10 mln di euro, cifra alta ma che permetterebbe ai nerazzurri di virare su alternative importanti. In casa Inter sono diversi i profili attenzionati per raccogliere la sua eredità.

Questi i profili seguiti, c’è anche un vecchio pallino di Ausilio

Ci sono Andersen ma è difficile che la Samp se ne privi a gennaio, Romero (Genoa), Mancini (Atalanta) e Kabak del Galatasaray, anche se quest’ultimo è extracomunitario. In questo modo “potrebbe tornare d’attualità il francese Eliaquim Mangala, in uscita dal Manchester City.

Vecchio obiettivo dell’Inter, in particolare quando era al Porto, Mangala (28 anni a febbraio) in questa stagione non è mai stato preso in considerazione da Guardiola. Ha il contratto in scadenza il 30 giugno e infatti l’Inter sta ragionando su di lui in chiave luglio. Ma l’eventuale partenza di Miranda potrebbe spingere il club nerazzurro ad anticipare l’operazione mettendo sul piatto un piccolo conguaglio”.

Fonte: Tuttosport