Calciomercato Inter

Inter, quattro nomi per il grande colpo a centrocampo (TS)

L’Inter vuole allestire una rosa  competitiva per il vertice, sia in Italia che in Europa. E la dirigenza ha individuato nel centrocampo il reparto dove verranno fatti pesanti sul mercato.

Secondo Tuttospor la rosa dei nomi per il grande colpo è ristretta a quattro giocatori:  Modric, Milinkovic-Savic, Kroos e Kovacic. Loro più Barella, che però è ancora in fase crescita.

Quattro nomi per il colpo dell’Inter

“L’Inter monitorerà la situazione di Barella, ma il mirino per il grande colpo sarà su due capitali, Roma e Madrid. Anche in questo caso gli investimenti da mettere in conto sarebbero di due tipi. Sul cartellino per quanto concerne Milinkovic-Savic, sull’ingaggio per Modric, su entrambi per Kroos e Kovacic.

Non che per il serbo della Lazio andrebbe bene un ingaggio da comprimario, ma guadagnando 3 milioni in biancoceleste (da agosto, per altro, prima viaggiava a 1.5), già passare a 4 sarebbe un notevole salto di qualità. Stipendio ben differente da quello che probabilmente andrebbe messo sul piatto per Modric, per il quale si parla di una cifra intorno ai 10 milioni (anche Kroos ne guadagna circa 10; Kovacic, oggi in prestito con diritto di riscatto al Chelsea, 4.5).

Suning investirà molto sul centrocampista: vuole l’Inter al top

Di sicuro, che si tratti di Milinkovic-Savic o Modric, l’Inter in estate sa che dovrà investire molto sul centrocampista che dovrà aumentare il tasso tecnico della squadra e il fatto che dal primo luglio finirà il periodo sotto i legacci stretti del settlement agreement, aiuterà i dirigenti a sfruttare la forza economica di Suning. Che nell’estate 2016, è bene ricordarlo, senza colpo ferire spese in due giorni 70 milioni per Joao Mario e Gabigol, salvo poi pentirsi di aver ascoltato i suggerimenti dell’agente Kia Joorabchian.

Leggi anche  Suning Inter, altro blocco degli investimenti dal governo cinese? I dettagli

Inoltre a fine stagione andrà in scena certamente la cessione di almeno un big, con Perisic indiziato principale, che nei piani del club dovrà fruttare fra i 40 e 50 milioni. Per Milinkovic-Savic con Lotito bisognerà trattare sui 100 milioni, sempre che non si inseriscano altri club che permettano al numero uno della Lazio di far partire un’asta al rialzo (occhio al Milan, Fair Play Finanziario permettendo)”.

Inter, per Modric nessun grosso investimento economico

Per Modric, contratto in scadenza nel 2020, l’Inter tendenzialmente non vorrebbe spendere nulla o quasi per il cartellino, confidando che Perez, con un anno di ritardo, rispetti la promessa fatta al croato nella primavera del 2018 di lasciarlo andare. Se così non sarà, di sicuro il Real non potrà chiedere molto per un 34enne con dodici mesi di contratto.

“Di certo Perez potrà però chiedere molto di più per Kroos (29 anni) e Kovacic (24), ma attenzione che a quel punto non entri in gioco anche Icardi, presente sul taccuino delle Merengues per il ruolo di centravanti della prossima stagione. L’Inter non lo offrirebbe, ma potrebbe essere il Real a mettere il suo nome sul tavolo per sbloccare l’uscita di un suo gioiello a centrocampo.”

Fonte: Tuttosport

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.
Close
Close