Inter, Suning detta la linea verde: un big rischia l’addio

Inter, Suning detta la linea verde: un big rischia l’addio

In un lungo articolo pubblicato stamane dalla Gazzetta dello Sport, si legge di una possibile rivoluzione in casa Inter. Il club meneghino infatti, vorrebbe avviare il nuovo ciclo targato Suning, concentrandosi soprattutto sui giovani, soprattutto italiani. A tal proposito, a rischiare il posto sarebbero i vari Ranocchia, Miranda, Borja Valero e Candreva, ormai non più giovanissimi.

Gli scout nerazzurri stanno valutando le prestazioni dei giovani girati in prestito ad altre squadre o su cui i nerazzurri detengono un diritto di riacquisto. Tra questi Radu dell Genoa, Emmers in prestito alla Cremonese e Bastoni e Dimarco al Parma. Da non dimenticare nemmeno Andrea Pinamonti, attualmente in forza al Frosinone e autore di due reti consecutive.

Inter, per il mercato in entrata si sognano nomi giovani e di qualità

Oltre a monitorare i giovani di “casa propria”, la dirigenza interista è al lavoro per regalare a Spalletti giocatori altrettanto giovani ma pronti per un ruolo da titolare. Tra i nomi più graditi ad oggi ci sono Joachim Andersen della Sampdoria, che potrebbe ripercorrere le orme di Milan Skriniar, Manuel Lazzari della Spal, sondato ormai da svariati mesi ed entrato nel giro della Nazionale targata Roberto Mancini e Anthony Martial del Manchester United, in scadenza di contratto a giugno 2019.

Quest’ultimo, è senza dubbio in cima alla lista dei desideri nerazzurri. Ingaggiare a zero un giocatore come l’ex Monaco sarebbe un vero colpaccio, ma ad oggi pensare che lo United se ne priverà a zero appare difficile. Il club di Corso Vittorio Emanuele però proverà comunque a prelevarlo. In che modo? Cedendo Perisic e concentrando le risorse economiche provenienti dalla cessione del croato sul francese. Sempre dallo United occhio anche a Matteo Darmian, corteggiato a lungo anche la scorsa prima estate dell’arrivo di Sime Vrsaljko. Infine, nella sede interista, ieri, pare essersi presentato l’agente di Eduardo Salvio, anch’egli in scadenza di contratto, per provare a proporre il suo assistito ai nerazzurri. L’esterno offensivo del Benfica però, non sembra entusiasmare più di tanto i meneghini.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.