[Sky] Inter, domani è il giorno di Gagliardini

Gagliardini-Inter, è fatta per Sky

Sky da per fatto l’arrivo di Gagliardini all’Inter. Accordo raggiunto, sulla base di 25-27 milioni di euro complessivi, e visite mediche che si dovrebbero svolgere già nella giornata di domani presso il Centro Humanitas di Rozzano.

“La novità di queste ultimissime ore è che Inter e Atalanta hanno raggiunto un accordo di massima per il trasferimento di Gagliardini: prestito oneroso con diritto di riscatto la formula dell’affare. Nerazzurri, però, che per formalizzare ufficialmente l’offerta devono prima ricevere le ultime autorizzazioni da parte della proprietà cinese (che ha già condiviso e approvato l’operazione). Situazione che necessita, dunque, ancora di 24/48 ore per sbloccarsi definitivamente”.

A rilanciare la notizia anche l’Eco di Bergamo, secondo cui “Roberto Gagliardini è un nuovo giocatore dell’Inter. Il club nerazzurro ha definitivamente battuto la Juventus trovando con l’Atalanta un accordo sulla base di un prestito molto oneroso più diritto di riscatto a giugno per un totale complessivo di circa 30 milioni di euro. Il classe 1994 si trasferirà a Milano fin da subito, e potrebbe essere a disposizione di Stefano Pioli già per il match contro l’Udinese dell’8 gennaio valevole per la diciannovesima giornata di Serie A, l’ultima del girone d’andata e la prima del 2017″.

Inter 2017-2018, sarà rivoluzione con l’arrivo di Simeone

Due intoccabili per l’Inter di Simeone

L’Inter e Simeone continuano a “corteggiarsi”, messaggi da una parte e smentite dall’altra, ma una cosa è certa, il Cholo sembra essere in pole position per diventare il prossimo allenatore nerazzurro. Oltre al cambio alla guida tecnica, in casa nerazzurra dovrebbe esserci una vera e propria rivoluzione sul mercato e sugli elementi che dovrebbero gestirlo. La prima “pedina” a saltare, dovrebbe essere Piero Ausilio, l’attuale ds nerazzurro dovrebbe essere sostituito da uno tra Berta e Sabatini.

Dopo Ausilio, con ogni probabilità saranno tantissimi i calciatori che lasceranno la Pinetina, a Simeone piacciono solo due elementi dell’attuale rosa nerazzurra, Icardi e Medel, certi di rimanere anche in caso di arrivo del Cholo, qualche chance di rimanere per Joao Mario, Miranda, Brozovic, Candreva e pochi altri, quasi certi della partenza Kondogbia e Murillo, ma potrebbero esser sacrificati anche i big Handanovic e Perisic.

Suning pronto a spendere 150 milioni per Simeone

Per tanti che saluteranno la Pinetina altrettanti ci sbarcheranno. Dall’Atletico Madrid all’Inter con Simeone potrebbero arrivare Gimenez e Carrasco. Il difensore è un obiettivo nerazzurro già datato, l’esterno oltre che del Cholo è un pallino di vecchia data di Sabatini. Un altro talento già osservato adesso dall’Inter su direttiva dell’allenatore è Lemar del Monaco, classe 95 e colpi da crack. Dalla Spagna, notizia di ieri, rilanciano il nome di James Rodriguez come prossima stella del club di Suning, e si parla anche della prima offerta da parte del club meneghino per Arana.

Fonte: interdipendenza.net

Calciomercato Inter – Guilherme Arana, c’è l’offerta del club nerazzurro

Guilherme Arana

L’Inter avanza l’offerta ufficiale al club brasiliano

Calciomercato ed Inter, un connubio che viaggia in parallelo, soprattutto considerando che la stagione in corso sembra essere l’ennesima che finirà nel dimenticatoio. La dirigenza del club meneghino continua a lavorare in vista della prossima squadra da mettere a disposizione del tecnico (che potrebbe essere Simeone, ndr ), l’obiettivo primario è quello di rafforzare o addirittura rivoluzionare le corsie laterali.

Secondo quanto filtra da ambienti ben informati, pare che i nerazzurri di Milano abbiano deciso di affondare in maniera decisa sul terzino brasiliano in forza al Corinthians, Guilherme Arana, classe 97′. L’Inter avrebbe avanzato la prima offerta ufficiale (5 milioni di euro), ma come spesso accade, la proposta nerazzurra sarebbe stata rispedita al mittente poiché ritenuta insufficiente, considerando il fatto che il club detiene il 40% del cartellino del ragazzo, mentre il restante 60% è di proprietà di una cordata di imprenditori.

Un secondo ostacolo è rappresentato dallo status di extracomunitario del giocatore, problema che potrebbe però essere risolto proprio con la partenza dell’altro brasiliano Gabriel Barbosa, o con il club meneghino che potrebbe tesserare subito il giocatore e poi magari girarlo in prestito ad un club amico di serie A. La concorrenza non manca (Manchester United su tutte) ovviamente, ma sembra proprio che l’Inter abbia sorpassato tutti nella corsa al giocatore.

Chi è Guilherme Arana

Terzino destro o sinistro classe ’97 del Corinthians e della nazionale brasiliana Under 20. Da molti considerato l’esterno mancino della ‘Verdeoro’ per i prossimi anni. Preso all’età di dieci anni nelle giovanili del Timao , come viene chiamato il club di San Paolo, Arana ha conquistato diversi trofei a livello giovanile: campionato paulista, Brasileiro Sub-20 e Copa Sao Paulo, rivelandosi una sorpresa assoluta, guadagnandosi la prima squadra a soli 16 anni.

Andato in prestito all’ Atletico Paranaense per crescere e maturare, l’esterno è poi tornato al Corinthians in pianta stabile, dove poi ha iniziato a giocare con maggiore continuità, riuscendo finalmente a far vedere le sue qualità, facendosi apprezzare in patria e anche a livello internazionale.

Fonte: interdipendenza.net

Gabigol verso l’addio. L’agente Ribeiro : “Non è felice, possibile ritorno in Brasile”

Wagner Ribeiro su Gabigol : “Non è felice”

Wagner Ribeiro, agente di Gabigol, ha esternato l’infelicità del suo assistito per lo scarso impiego in maglia nerazzurra. Parole che non fanno bene sperare circa la permanenza del verdeoro all’Inter e che aprono chiaramente all’eventualità di un trasferimento già nel corso del mercato di Gennaio : “Gabriel non è affatto felice in questo momento. Non si tratta di questioni di spogliatoio con i compagni di squadra, il problema è che non ha mai una possibilità per scendere in campo. A gennaio vogliamo che la situazione si risolva. De Boer – ha continuato Ribeiro – poco prima di essere mandato via, disse a Kia Joorabchian che con Gabriel non c’era alcun problema, ma adesso anche Pioli, proprio come l’olandese, non sta offrendo alcuna chance al ragazzo. Se non entra in campo nemmeno quando l’Inter è sotto di tre gol come a Napoli, quando giocherà?”.

Per Gabigol futuro in Italia?

Circa il futuro del suo assistito Wagner Ribeiro non si sente di escludere la pista del ritorno in Brasile pur definendo più probabile un trasferimento in prestito ad una squadra italiana : “Esiste questa possibilità che lui torni in Brasile nel 2017, anche se è dura: per lui sarebbe un passo indietro, una sconfitta. E poi ci sarebbe la questione dello slot da extra-UE nell’Inter da considerare: andando in prestito, perderebbe questo posto occupato nel momento dell’acquisto. Ecco perché è più facile un suo passaggio, sempre in prestito, a un altro club italiano”.

Mercato Inter, Gabigol verso il prestito. Molte le pretendenti

Mercato Inter, Gabigol in prestito a Gennaio

Mercato Inter – Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, il brasiliano Gabigol sarebbe destinato a partire in prestito durante la sessione di mercato invernale, ma solo all’estero. Alla vigilia del match contro la Fiorentina il nuovo tecnico nerazzurro, Stefano Pioli, proprio parlando del talento verdeoro aveva dichiarato: “Lavori duro e si faccia trovare pronto. In attacco c’è tanta concorrenza”. Parole che non lasciano spazio ad interpretazioni e che rimarcano le difficoltà vissute dal giocatore nel trovare spazio sin da subito nell’undici nerazzurro. Sempre più probabile, pertanto, l’ipotesi del prestito ad un club di media-fascia, con ogni probabilità spagnolo.

Gabigol piace molto in Spagna

Sull’ex Santos, pagato ben 30 milioni di euro, si registra l’interessamento di diversi club di Liga. Il brasiliano, però, non vorrebbe lasciare Milano ritenendo la cessione in prestito un passo falso per la propria carriera. Gabigol avrebbe palesato la propria volontà di rimanere all’Inter, ribadita anche nel corso dei recenti incontri con la nuova proprietà nerazzurra. Gli uomini di Suning, di contro, non vorrebbero correre il rischio di un deprezzamento del cartellino del giocatore, anche in considerazione dell’imponente cifra investita ad agosto e della grande attenzione mediatica catturata dal trasferimento.

Ultimissime Inter, Icardi suona la carica e punta il Napoli

Ultimissime Inter, Icardi suona la carica

Ultimissime Inter – Mauro Icardi ha già la testa rivolta al match di venerdì sera contro il Napoli e, ai microfoni di Inter Channel, commenta così la propria prestazione e quella di squadra contro la Fiorentina, travolta per 4 reti a 2 nel posticipo di ieri sera : “Il primo gol arriva da una bella giocata. In parte mi ricorda quello di Cagliari. In campo non penso alla classifica cannonieri. Quando gioco devo solo concentrarmi per segnare. Quando ho un’opportunità il mio obiettivo deve essere fare gol senza calcoli. Se poi dovessi vincere la classifica marcatori meglio ancora”.

Tanta sofferenza, ma la strada è quella giusta

Icardi si è quindi soffermato sulla partita contro la Fiorentina e sull’importantissima sfida contro i partenopei che aprirà il prossimo turno di campionato: Forse bisognava chiuderla prima. In Israele in una situazione simile non ci è andata bene, per fortuna oggi siamo riusciti a vincere. Sto facendo sacrifici per la squadra, vado anche a pressare sul portiere. Cerco di dare l’esempio ai miei compagni. Noi ce la dobbiamo giocare con tutti, il nostro è un grande gruppo. Per migliorare dobbiamo solo lavorare, essere più compatti. Così possiamo fare grandi cose e raggiungere i nostri obiettivi. Arriveremo a Napoli più sereni con questa vittoria. E’ un successo importante, dobbiamo proseguire su questa strada”.

Inter News – L’Inter ha in casa il sostituto di Medel

Inter News – Medel out? Il sostituto è in casa

Inter News – Dopo l’infortunio patito da Gary Medel nel corso del match di domenica scorsa contro il Milan, Geoffrey Kondogbia è diventato un giocatore imprescindibile negli equilibri tattici di mister Pioli. Nuova grandissima opportunità per il francese, che è tra i sicuri titolari nell’11 anti-Fiorentina. Gary Medel, come risaputo, tornerà a disposizione del club e del suo nuovo mister soltanto nel 2017: fino a quel momento, con tutta probabilità, sarà proprio Kondogbia a doverne fare le veci, quale mediano di contenimento accanto alle mezzali Joao Mario e Marcelo Brozovic (entrambi davanti all’argentino Banega nelle gerarchie di Stefano Pioli).

Kondogbia, addio sempre più lontano

Le voci di una cessione del francese già nella sessione di mercato invernale sono sempre meno insistenti : l’Inter dovrà fare di necessità virtù, provando a recuperare e valorizzare quello che solo 16 mesi fa è stato un investimento da oltre 35 milioni di euro. L’OM appare sempre più lontano, e complice l’infortunio di Medel sembra veramente essere arrivato il momento di Kondogbia. Il francese non ha più alibi, ed è chiamato alla svolta nella sua avventura in nerazzurro.