Joao Mario, ecco cosa può aiutare l’Inter a venderlo senza minusvalenza

Joao Mario, ecco cosa può aiutare l’Inter a venderlo senza minusvalenza

Le ultime su Joao Mario

E’ arrivato a Milano per una cifra che si aggira intorno ai 45 milioni di euro dopo aver disputato un ottimo europeo. Adesso, però Joao Mario potrebbe fare il processo inverso.

Con il Mondiale alle porte infatti, l’Inter potrebbe far levale sull’importante palcoscenico che potrebbe mettere in mostra le doti del portoghese. Doti che dunque potrebbero evitare all’Inter una minusvalenza dannosa per le casse nerazzurre. Su Joao Mario c’è l’occhio vigile di Josè Mourinho che non ha mai nascosto la sua stima verso il proprio connazionale. Il Portogallo dunque, potrebbe mettere in risalto l’ex Sporting per aiutare l’Inter a cederlo ad un prezzo migliore. Al momento sono ovviamente ipotesi, ma a riguardo, ad esporsi sulla vicenda ci ha pensato la Gazzetta dello Sport che scrive:

“Il numero 10 della nazionale portoghese è reduce dall’esperienza al West Ham che però non ha alcun diritto di riscatto. Possibile che, con l’avvento in panchina di Pellegrini, i londinesi provino ad acquistarlo. Servono almeno 25 milioni per evitare minusvalenze. Con il connazionale Mourinho che per il suo Manchester United sta tenendo d’occhio la vicenda. Inoltre la vetrina del campionato mondiale potrebbe rilanciare ulteriormente le quotazioni di Joao Mario, aiutando così Suning a trovare acquirenti”.