Joao Mario, la cessione a gennaio è possibile, ma ad una condizione

Cessione Joao Mario, i dettagli

Secondo quanto riportato da Quotidiano Sportivo, l’Inter non esclude nessuna ipotesi sulla cessione di Joao Mario, neppure per gennaio.

Ecco cosa scrive QS

Nonostante il gol segnato all’Arabia Saudita con la maglia del Portogallo, il centrocampista non è ancora riuscito a scalare le gerarchie del tecnico nerazzurro. A questo punto una sua cessione a gennaio è un’ipotesi da tenere in considerazione. Dal ritiro dei lusitani il giocatore ha fatto filtrare una certa insofferenza per il ruolo di seconda scelta, alla quale è stato ridotto anche per colpe proprie (gli è mancata continuità di rendimento). Il Paris Saint-Germain ha preso informazioni da tempo, non c’è ancora alcuna trattativa in atto ma non è un mistero che a Walter Sabatini piaccia molto uno degli «esuberi» dei parigini, Javier Pastore, acquistato a Palermo proprio dall’attuale direttore tecnico di Suning. Così come lo ha soffiato all’Inter, che sul «Flaco» aveva puntato gli occhi ma se lo è visto sfilare dai siciliani, allo stesso modo potrebbe portarlo in nerazzurro a qualche anno di distanza”.

Ovviamente, se Joao Mario dovesse partire a gennaio, a gennaio dovrebbe arrivare il suo successore, che sia Pastore o qualcun altro.

(Fonti: QS, FC Inter 1908).