L’Inter difende da grande: eguagliato il record di Mourinho

L’Inter difende da grande: eguagliato il record di Mourinho

L’Inter mantiene cinque punti di vantaggio sulla Lazio e sette  sul quinto posto attualmente occupato dalla sorprendente Sampdoria. Il successo contro il Napoli ha dimostrato come i nerazzurri siano una squadra forte, capace di cimentarsi contro potenze del nostro calcio senza pensare solamente a difendersi.

Ieri sera la squadra di Spalletti ha imposto come sempre il proprio gioco, grazie a meccanismi ormai oliati alla perfezione. Marcelo Brozovic ha ormai trovato la sua posizione in campo e tutta la squadra giova delle sue geometrie. Inoltre i nerazzurri hanno ritrovato un Joao Mario in forma come non lo si era mai visto in questi due anni. Perisic pian piano sta riacquisendo fiducia in sè stesso e i tifosi sperano di averlo al top della forma per il girone di ritorno.

Inter che difesa! Sesto clean sheet consecutivo

C’è però un reparto che sta funzionando alla perfezione in questa stagione ed è quello difensivo. La coppia SkriniarDe Vrij sta offrendo prestazioni fantastiche, rendendo la vita davvero difficile agli attaccanti avversari. Dopo ieri l’Intet è tornata ad essere la seconda difesa del campionato con 14 reti subite. Meglio dei nerazzurri solo la Juventus che ne ha subiti soltanto 10.

Inoltre, con la porta inviolata contro il Napoli, l’Inter ha eguagliato un record che era riuscito soltanto nella stagione 2009/2010 con Josè Mourinho al timone. Sono infatti sei le gare casalinghe consecutive in cui la difesa è riuscita nel clean sheet. Prima di ieri anche Cagliari, Milan, Genoa, Frosinone e Udinese sono uscite da San Siro senza riuscire a segnare un gol.

L’ultima squadra ad esserci riuscita è stata la Fiorentina il 25 Settembre. Peraltro fu un autogol di Skriniar, che deviò un tiro innocuo di Chiesa dalla distanza, a trafiggere Handanovic. Spalletti può essere soddisfatto di questo dato e spera di poter superare lo Special One in questa speciale classifica.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.