L’Inter insiste, si prova a bloccare da subito Barella: la strategia

L’Inter insiste, si prova a bloccare da subito Barella: la strategia

Il mercato di riparazione giunge al termine e l’Inter sembrerebbe essere a posto, vista l’impossibilità di arrivare a Nicolò Barella, vero obbiettivo di questa sessione invernale. I nerazzurri, vista la grana Vrsaljko, avevano l’esigenza di trovare un terzino a basso costo, in modo da poterlo inserire anche nelle liste per l’Uefa. Con l’arrivo del portoghese Cedric Soares, in prestito per 500.000 euro e diritto di riscatto fissato ad 11 milioni, la falla creatasi è stata tappata.

A destare preoccupazione tra i dirigenti nerazzurri al momento é la posizione di Ivan Perisic, che pare abbia puntato i piedi per lasciare immediatamente Milano. L’Inter sa bene che in estate potrebbe monetizzare maggiormente una cessione del croato. Quindi non pare disposta ad assecondare le richieste del giocatore. In via cautelativa però, per colmare l’eventuale vuoto lasciato dal vice campione del mondo. Ha fatto qualche sondaggio per Ferreira Carrasco, desideroso di lasciare la Cina.

L’Inter vuole chiudere per Barella. Che sia subito o Giugno

E dire che nei programmi della società di Corso Vittorio Emanuele c’era, come unica operazione, l’idea di portare subito a Milano un centrocampista, in modo da dare a Luciano Spalletti più alternative. La mediana nerazzurra infatti conta si, sei elementi, ma solo quattro di essi sono stati inseriti nella lista Uefa. In tal senso si starebbe pensando ad uno scambio di prestiti Gagliardini-Benassi con la Fiorentina o ad Adrien Silva del Leicester.

I nerazzurri però non si fermerebbero qui. Dopo aver provato in tutti i modi a portare da subito Barella alla corte di Luciano Spalletti, starebbero facendo di tutto per siglare già in questi giorni, un accordo con il Cagliari in vista della prossima stagione. Il ds interista Piero Ausilio, recentemente avvistato in Sardegna, vorrebbe bruciare la folta ed agguerrita concorrenza per il giovane azzurro.