Inter News

(LIVE) Inter, Steven Zhang: “Mai parlato con Marotta”

Pubblicità

Inter, la conferenza live della dirigenza

In diretta dai canali social dell’Inter, ecco le parole dall’Assemblea dei soci da parte dei componenti della dirigenza.

Pagina in aggiornamento. Per aggiornare, premi il tasto F5

Ecco le parole live del nuovo Presidente, Steven Zhang:
“Oggi inizia una nuova era. L’Inter è sinonimo di gloria e vittorie. Antonello ha spiegato i dettagli della nostra crescita (riferito anche all’incremento del 50% dei followers sui social rispetto all’anno scorso). Grazie a Suning possiamo essere ambiziosi e, con la mia leadership, possiamo raggiungere i nostri obiettivi. Per garantire il successo al club, cercheremo di far crescere i talenti che abbiamo in casa nostra. Anche fuori dal campo faremo in modo che questo club cresca sempre più in modo da poter competere pienamente anche in campo. L’Inter sarà sempre più internazionale, siamo i fratelli del mondo, e quindi manterremo il nostro credo, crescendo in Asia in America, soprattutto in Cina. Lo sport è il mezzo ideale per unire tante persone tramite l’amore per la nostra squadra. Con la nostra Media House, stiamo dimostrando di voler crescere anche in ambito tecnologico.

Attraverso i nostri canali social, vogliamo raggiungere i tifosi di tutto il mondo. Per ultimo, ma non meno importante, l’Inter per tutti non è una semplice squadra calcio. Grazie ad essa, vogliamo diffondere i valori dell’onesta e della competizione pulita. Continueremo a lavorare per la comunità dei fratelli del mondo. Inoltre, dobbiamo investire anche nei nostri scout per acquistare i migliori talenti per il futuro. Tutti insieme, voi, io, abbiamo cominciato un viaggio. Insieme a tutti i fan di questa squadra, che hanno cominciato questo viaggio anche 110 anni fa, vogliamo rendere l’Inter il miglior club del mondo. Forza Inter sempre!”.

Successivamente, la parola è stata passata ai giornalisti presenti in sala stampa

Presidente, cosa è scattato in lei per farla lavorare per farlo arrivare fino a qui?
“I miei studi non hanno avuto nulla a che fare con lo sport, ma come tutti i business, bisogna aggiornarsi, ampliarsi. Questo è l’unico club con cui ho avuto feeling, conoscevo anche il signor Moratti. Abbiamo deciso di acquistare l’Inter perchè vogliamo che questo club diventi un’icona di questo sport”.

Ai tifosi cosa promette? Possono tornare a sognare top player di livello mondiale?
“Innanzi tutto, due anni fa abbiamo deciso di investire qui per rendere questo club il migliore al mondo. Se parliamo di promesse o di impegno, qualsiasi siano le difficoltà e i limiti, è giusto che dica che abbiamo un progetto a lungo termine. Faremo di tutto per rendere questa squadra il più vincente possibile. Indipendentemente dal mercato e dai nomi dei giocatori, una cosa che i tifosi è che qualsiasi opportunità si presenterà, noi cercheremo di prenderla”.

Lei ha detto di voler rendere l’Inter il miglior club del mondo. Secondo lei quanto tempo ci vorrà?
“Nello sport, non si sa mai quando si è realizzati. Non si è mai al 100%, ma questo vale per tutti gli sport. Se mi chiede quando noi vinceremo il prossimo scudetto o la prossima coppa, non posso darle un tempo preciso. Ovviamente vorrei che il tutto si realizzi già dall’anno prossimo, ma sapete benissimo che non è così semplice”.

Un bilancio su questo inizio di stagione?
“Se parliamo della passata stagione, dovevamo migliorare la squadra. Io penso che fino ad oggi i giocatori stanno dimostrando di saper far gol e di dare il cuore per ottenere i risultati, anche all’ultimo secondo. Quest’anno c’è qualche squadra ancora più forte di noi (riferendosi alla Juventus), ma se mi chiedete quanto sia questa differenza in punti non so rispondervi”.

Si parla di Marotta vicino all’Inter. E’ vero?
“Nell’ultimo anno, il club è stato associato a tanti calciatori e manager. Vuol dire che la gente pensa che siamo i migliori con cui poter lavorare. Naturalmente non mi crea problemi che se ne parli, ma è giusto che dica che con questa persona non ho mai avuto nessun dialogo, nè tanto meno un accordo. In questo momento, nessuna delle cose dette è vera. Come ho detto però, se ci saranno opportunità, valuteremo tutto”.

Una volta che ha deciso di diventare Presidente, ha chiesto qualche consiglio a Moratti?
“Ho chiesto consiglio a diverse, in particolare anche a Moratti. Mi disse due cose fondamentali: ‘Steven, la difesa in Italia è molto importante’. Successivamente, mi ha detto: ‘Non ascoltarmi, io sono un tifoso. Fai quello che credi giusto, abbi fiducia nelle decisioni che prendi’. Mi ha raccontato tante cose positive, soprattutto nei momenti di difficoltà. Difficoltà che aveva affrontato anche lui, a livello psicologico mi ha sostenuto molto”.

Proprio perchè l’impegno è a lungo termine, ci sarà sempre l’idea dell’autofinanziamento oppure Suning andrà oltre questo autofinanziamento? Ci sono ancora problemi con il governo cinese sugli investimenti?
“Se si prendono in considerazione tutti i club che portano risultati, si possono trovare dei punti in comune. Indipendentemente dal supporto degli azionisti, se un club non è gestito bene, non sarà in grado di superare le difficoltà. Noi continueremo a sostenere il club sul lungo periodo, ma farlo non significa solo dare supporto finanziario. Dobbiamo far crescere il club anche attraverso altri mezzi, indipendentemente dalla posizione geografica in cui ci troviamo”.

 

Leggi anche  Inter Mercato, spunta anche Musonda. Verdi a gennaio possibile solo se...
error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker