Marotta a Inter TV: “La classifica ci tranquillizza. Grazie ai tifosi”

Marotta a Inter TV: “La classifica ci tranquillizza. Grazie ai tifosi”

L’amministratore delegato dell’Inter, Beppe Marotta, ha parlato ai microfoni di Inter TV dopo il successo contro Empoli. Queste le sue parole: “Devo dare merito all’allenatore e alla squadra che mostra un valore oggettivo, lo dimostra anche la classifica. Anche con il mezzo passo falso con il Chievo la marcia continua, Non può che essere di buon auspicio per il 2019, che spero sia ancora migliore del 2018.

Girone d’andata? L’aspetto più importante sia che il gruppo esprime un valore qualitativo buono, deve acquisire una maggiore mentalità vincente perché ci sono campi che ti mettono in difficoltà come quello di oggi e devi portare a casa i tre punti. Ci siamo riusciti pur non esprimendo il massimo delle nostre capacità. Significa valutare una squadra che può ancor esprimere miglioramenti.

Oggi contava il risultato al di là della prestazione, la classifica ci tranquillizza. Ma questo non ci deve far sedere. Assolutamente. Questa prestazione va valutata come un esame superato, l’esame di laurea è a fine campionato. Al di là delle proiezioni future. Dobbiamo pensare al prossimo avversario con determinazione e applicazione che sono elementi indispensabili per risalire la china. Auguro ai tifosi un buon fine d’anno. Un ringraziamento per l’affetto e per l’amore che hanno dimostrato. da parte nostra c’è l’impegno di regalare nuove soddisfazioni nel 2019, speriamo di gioire insieme per qualcosa d’importante”.

Marotta: “Non faremo ricorso”

Prima della gara Maortta ha chiarito che l’Inter non farà ricorso: “E’ stata una settimana che deve portare a riflessioni, soprattutto in virtù dei cori razzisti. Fermare il campionato sarebbe stato un azzardo, ma bisoga debellare questo brutto fenomeno nel calcio italiano, che non va demonizzato”.

 “Abbiamo preso atto delle decisioni del Giudice Sportivo, vogliamo esaminare il dispositivo che porta alla sentenza ma non faremo appello, anche se questa decisione penalizza gran parte dei tifosi interisti che non c’entra nulla con quello che è successo”.

Fonte: Inter TV