Marotta vuole portare all’Inter lo scopritore di talenti

Marotta vuole portare all’Inter lo scopritore di talenti

L’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, pensa di inserire un nuovo dirigente nello staff nerazzurro.

Mai come di questi tempi, il tempismo con cui si può arrivare ad una giovane promessa, potrebbe significare rinforzare la squadra ma anche risparmiare decine e decine di milioni di euro. L’intenzione è dunque, quella di affidarsi ad un talent scout di primissimo livello.

Per Marotta il nome giusto sarebbe quello di Riccardo Pecini

Nella sua lunga carriera manageriale, Marotta ha avuto la possibilità di collaborare con moltissime persone. E proprio da questo bacino vorrebbe attingere per creare un gruppo di lavoro completo a 360 gradi.

Il nome che circola con insistenza nelle ultime ore è quello di Riccardo Pecini, attualmente ds dell’Empoli. Ma che in passato ha lavorato con Marotta alla Sampdoria, club nel quale ricopriva il ruolo di capo degli ossevatori. É stato grazie alle sue segnalazioni che il club blucerchiato ha portato in Italia giocatori come Icardi, Schick e Skriniar.

L’attuale dirigente Empolese, é estremamente meticoloso nel suo lavoro. Non si limita a valutare le qualità tecniche di un giovane calciatore. Ne studia i comportamenti e le abitudini, anche al di fuori del mondo del calcio se necessario. Da attento ed esperto osservatore, sa bene quanto il lato umano possa incidere sulla crescita e sullo sviluppo di un giovane atleta.

Fonte: Il Giornale

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.