Inter News

Materazzi: bordate all’arbitro Ceccarini, quello del fallo di Iuliano

Le parole di Materazzi

Intervistato in esclusiva dal Corriere dello Sport, Marco Materazzi, ex difensore nerazzurro e della Nazionale, è tornato a parlare del 5 maggio e del clamoroso rigore non fischiato sul fallo di Iuliano su Ronaldo.

“L’Inter non può farsi sfuggire questa occasione per fare un passo importante verso il ritorno in Champions e per complicare tantissimo la corsa verso lo scudetto di una rivale storica come la Juve. Se loro non vincono rischiano di essere sorpassati e la goduria per gli interisti sarebbe doppia.Saranno arrabbiatissimi e per questo ancora più pericolosi. San Siro però è casa nostra e a casa nostra la Juventus non deve vincere”. Queste le parole di Materazzi in vista della sfida coi bianconeri in programma il prossimo 29 aprile.

Scudetto

“Non mi aspettavo la sconfitta della Juventus ma il Napoli non ha rubato niente. Gli azzurri non hanno tirato tanto, ma la Juventus ha proposto poco. Ora il campionato è completamente riaperto. Allegri resta sempre avvantaggiato, ma le trasferte a Milano e Roma sono due pericoli autentici”.

5 maggio

“E’ il ricordo più doloroso contro la Juventus. Lo so che di fronte non c’erano loro, ma è come se ci fossero stati”.

Sull’arbitro Ceccarini

“Io non c’ero ed ero un semplice tifoso, ma ricordo bene quello che è successo. Le parole di Ceccarini mi hanno fatto pena o tenerezza perché tutto il mondo ha visto quello che è accaduto. Se dopo 20 anni è convinto che doveva ammonire Ronaldo per simulazione, davvero non so se sorridere o piangere. Ha sbagliato una volta e continua a sbagliare anche adesso”.

Queste le parole di Marco Materazzi rilasciate al Corriere dello Sport e riportate da goal.com. L’ex difensore, a distanza di anni, non ha ancora digerito quel rigore clamorosamente non assegnato e quello scudetto perso all’ultima giornata proprio contro la Lazio.

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker