Extra - Inter

Milan, che involuzione: dove sono finiti i tempi delle dirette facebook?

Clima tesissimo in casa Milan

L’edizione odierna del Corriere della Sera, sottolinea come in un anno siano cambiate le cose all’interno dell’ambiente del Milan.

“Mentre l’altra metà di Milano festeggia le acrobazie da parkour del ninja Nainggolan, il mercato del Milan è in modalità off. E così rimarrà, almeno secondo quanto assicurano dalla sede milanista, fino alla metà di luglio, quando cioè il Tas di Losanna si esprimerà in maniera definitiva sulla possibile riammissione alle coppe da parte dei rossoneri”.

Questo è quanto scritto dal noto quotidiano che poi continua:

Leggi anche  Miranda sulla Nazionale, parole da leader vero. Su Neymar...

“I tempi degli annunci e delle dirette Facebook sembrano appartenere a un’altra era, superati dalla mestizia e dall’apprensione dei giorni nostri. Il problema è che l’ansia non sembra gettare nel panico solo i tifosi, ma pure gli agenti di quei giocatori che coltivano l’ambizione di non scomparire dai palcoscenici europei. Ad esempio, sarà un caso che due ore dopo la pubblicazione della sentenza sul sito Uefa, il procuratore di Suso, Alessandro Lucci, abbia varcato la sede nerazzurra? Ufficialmente ha incontrato Piero Ausilio e Giovanni Gardini per discutere del rinnovo di Vecino, ma non è un segreto che già la scorsa settimana ai vertici nerazzurri, proponendo Zappacosta, Lucci avesse pure ventilato l’ipotesi di un trasferimento dello spagnolo. Vero è che la clausola di 38 milioni è valida solo per l’estero e che il Milan tuona che mai cederebbe Suso ai cugini — alla ricerca di attaccanti esterni — ma l’incertezza resta”

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker