Inter News

Miranda: ” penso di essere il difensore più forte in A. La partita perfetta? Il derby…”

Miranda a Drive Inter

Joao Miranda è stato il protagonista oggi di Drive Inter, il programma di Inter tv dove i giocatori vengono intervistati mentre sono alla guida di un auto. Il difensore brasiliano ha parlato della stagione nerazzurra, con riferimenti al suo apporto. Miranda poi ha espresso il suo pensiero su se stesso, definendosi come il difensore più forte della serie A. Joao Miranda ha iniziato questa stagione con alti e bassi, però negli ultimi due mesi ha ritrovato la forma migliore, formando con Skriniar una delle coppie difensive migliori del campionato italiano.

MIranda a Drive Inter

“Per l’esperienza ma non solo penso di essere il miglior difensore in Serie A. Spalletti? Con lui parlo sempre, durante l’allenamento e mentre vediamo i video. Mi piace come allenatore, vuole sempre vincere proprio come me”. Il cibo italiano: “Mi piace tantissimo la pasta e tantissimo, tantissimo la lasagna. Ho mangiato sempre benissimo in Italia, qui è dove si mangia meglio in assoluto. Cucinare? No, purtroppo no. Non riesco a fare nulla, so fare solo l’uovo sodo, l’occhio di bue e la pasta già pronta”. Hobby: “Mi piace stare con i miei figli, il calciatore di norma è assente a casa quindi mi piace tantissimo stare con loro, portarli a calcio, a scuola. Com’ero io a scuola? Molto bravo, soprattutto in matematico”.

Leggi anche  Spalletti Inter: "No presunzione. Icardi e Perisic i migliori. Gagliardini..."

Qualità in campo: “Credo di essere completo, tecnico e rapido. Fuori dal campo sono tranquillo, penso sempre prima di agire. E anche in campo credo di essere così”. Rafinha: “Sta bene qui, all’inizio non era abituato ad allenarsi come si fa qui. Ha tanto tempo ancora per dimostrare il suo valore. Lo conoscevo già, è bravo. La partita migliore? “Il derby che abbiamo vinto 3-2 è stato bellissimo e per me vincere il derby è sempre la cosa che mi piace di più”.

Leggi anche  Verso Cagliari Inter, Spalletti vira nuovamente verso un'esclusione...

Capitolo mondiale: “Penso di giocarlo come se fosse l’ultimo, credo che sia un momento importante per il Brasile. In Brasile il Mondiale conta solo se lo vinci. Se andiamo in Russia e non diventiamo campioni non conta nulla. Ma abbiamo le qualità per diventare campioni”. Musica: “Ascolto di tutto, dalla musica brasiliana a quella internazionale. Romantico? Credo di esserlo il giusto, non troppo ma non troppo poco. Se faccio arrabbiare mia moglie? A volte sì ma rimedio portandola a cena fuori, comprando fiori, le cose che piacciono alle donne. Ballare la samba? No, non so ballare. Mi piace sentirla e vedere la gente che balla ma non ho mai imparato”.

Leggi anche  Beccalossi confessa: "All'Inter ero un miracolato. Il giorno di Inter-Juve...

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker