Nainggolan e Rafinha, l’uno esclude l’altro. Non è così però per Dembèlè

Nainggolan e Rafinha, l’uno esclude l’altro. Non è così però per Dembèlè

Inter, triplo intrigo con Nainggolan, Rafinha e Dembèlè

Il discorso legato al futuro centrocampo dell’Inter è destinato a dilungarsi ancora per un bel pò. I nerazzurri seguono da vicino Nainggolan, Dembèlè e Rafinha. Quest’ultimo, ha più volte espresso la sua volontà di voler far ritorno a Milano.

“L’eventuale affondo per Nainggolan non dovrebbe precludere quello per Dembelé, potrebbe invece cambiare il destino di Rafinha. Il brasiliano non è stato riscattato, ma ha più volte dichiarato di voler tornare. Lo stesso Ausilio non ha chiuso il discorso («la speranza è l’ultima a morire»), ma l’Inter, che entro il 30 giugno deve mettere a bilancio una quarantina di milioni di plusvalenze, fino al primo luglio non potrà trattare col Barcellona (e neanche con la Roma). Se a luglio Rafinha sarà ancora a Barcellona – Arsenal e West Ham lo corteggiano e i catalani accetteranno un nuovo prestito con obbligo o uno sconto sui 38 milioni di valutazione, l’Inter ci riproverà, sempre che nel frattempo non si sia andati dritti su Nainggolan, il trequartista-assaltatore tanto caro a Spalletti”.

La situazione è abbastanza chiara. L’Inter punterà ad ingaggiare uno tra Rafinha e Nainggolan + Dembèlè. La forza fisica e l’esperienza europea del centrocampista del Tottenham, piacciono e non poco a Spalletti.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.