Inter News

Orsato e lo strano rapporto con l’Inter, ecco i precedenti negativi

Orsato sarà il direttore di gara di Inter vs Juventus domani sera allo stadio Giuseppe Meazza di Milano

Orsato arbitrerà il match tra Inter vs Juventus, risalgono alla scorsa stagione gli episodi più controversi legati a Orsato.

Il primo è datato 5 febbraio 2017, proprio contro la Juventus:

i nerazzurri perdono 1-0 contro i bianconeri, e l’arbitro veneto

(in quella occasione giudice di linea, arbitrava Rizzoli) fu uno dei protagonisti in negativo dell’incontro.

Leggi anche  Inter, l'imperativo di Spalletti : mantenere la vetta fino alla sosta

Prima sorvolò su un intervento in scivolata in piena area di rigore di Mandzukic su Icardi,

poi fu determinante nella squalifica inflitta all’attaccante argentino, reo di aver calciato il pallone al termine dell’incontro verso Rizzoli:

fu proprio Orsato a fare il nome di Icardi, scatenando la furia del capitano interista.

Inoltre, Orsato riportò sul referto arbitrale presunti insulti rivoltogli dallo stesso Icardi.

Leggi anche  Inter, ufficializzato il baby colpo. Bruciate Juventus e Everton

Un rapporto difficile tra i due, che si acuì nel derby di ritorno della scorsa stagione:

il direttore di gara rifiutò ogni dialogo con l’argentino,

intimandogli di andarsene con un eloquente “conto fino a 5“.

La gara con il Milan viene poi ricordata per l’abbondante recupero concesso da Orsato:

5 minuti di extra time, che divennero poi 7, che consentirono a Zapata di segnare il gol del definitivo 2-2 tra le proteste nerazzurre.

Leggi anche  Calciomercato Inter, oltre Kovacic, altra idea proveniente da Madrid

Curioso il dato riguardante i calci di rigore:

Orsato ne ha concessi solamente due all’Inter,

entrambi in occasione della gara casalinga contro il Torino del 27 maggio 2007,

nella sua prima direzione di gara con i nerazzurri.

Da lì in poi, 11 anni e 27 incontri senza rigori a favore dell’Inter.

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker