Extra - InterFeatured

Portogallo-Italia: Mancini riparte da Chiesa e Immobile

Cinque, forse sei cambi. Con Chiesa, volto migliore della Nazionale vista a Bologna, al centro del villaggio azzurro.

L’Italia di Mancini scenderà in campo tra poche ore contro il Portogallo, il ct azzurro ha deciso di puntare tutto su Federico Chiesa, l’uomo più conteso del mercato.

L’altro cambiamento è Ciro Immobile, che ha superato nella gerarchia delle punte Belotti, terminale offensivo principale. Dopo aver schierato contro la Polonia l’Italia più giovane degli ultimi 40 anni (26,4 di media) – considerando solo partite ufficiali – Mancini cambia interpreti nella seconda tappa, ancora più dura, della Nations League in casa del Portogallo.

Il Portogallo orfano di Cr7

Orfano sì di Cristiano Ronaldo, che in questo momento ha sposato in toto la causa juventina («aspettate e vedrete quanti gol farà in Italia», ha sottolineato il ct Santos), ma sempre campione d’Europa in carica.

Contro i lusitani, reduci da un Mondiale finito troppo presto (agli ottavi per mano dell’Uruguay di Cavani) e da un’amichevole con la Croazia pareggiata per 1-1, si vedrà un’Italia nuova dalla cintola in su, complici le difficoltà incontrate contro i polacchi dal centrocampo che non è riuscito a fare gioco in modo propositivo e di almeno due terzi dell’attacco nella prima ora di gioco.

Leggi anche  Rinnovo Icardi, il bluff di Wanda Nara è crollato: il punto sulla trattativa

Il grande escluso del match sarà proprio Mario Balotelli

L’escluso eccellente sarà Mario Balotelli, che ieri ha lavorato solo in palestra mentre Mancini provava nel centro bolognese di Casteldebole gli undici che sfideranno stasera il Portogallo. L’attaccante del Nizza, in condizioni fisiche precarie, rischia addirittura di stare fuori dai 23 convocati per la gara di Lisbona.

E intanto sul suo profilo Instagram reagisce ai giudizi negativi dopo l’opaca prestazione di venerdì scorso prendendo in prestito una citazione, con tanto di foto, dell’attore americano Denzel Washington: «Non rovinate una bella giornata pensando a quanto sia stata brutta quella precedente. Io sono forte e voi?».

Federico Chiesa la rivelazione del calcio Italiano

Il ct azzurro si affida quindi alla verve di Federico Chiesa, terza da titolare e già decisivo in corsa con Inghilterra e Polonia (in entrambe le sfide si è procurato un rigore che ha evitato il ko all’Italia) e a Ciro Immobile, il bomber azzurro dell’era Ventura, già titolare a Londra contro l’Inghilterra e voglioso di giocarsi di nuovo le sue chance in azzurro.

Leggi anche  Suning Inter, Antonello: "Ecco perchè Jiangsu e Inter non si fanno favori"

Alle loro giocate, insieme a quelle di Bernardeschi (ma in ballottaggio c’è anche Berardi, il più in forma degli esterni), si affida la nazionale di Mancini con il mal di gol: appena 5 in 4 gare. Un’altra bocciatura per Belotti, al quale il ct aveva già inviato un messaggio chiaro nel primo giorno di raduno a Coverciano in vista dell’esordio in Nations League:

«Vorrei rivedere il giocatore di un anno e mezzo fa». Non è dunque bastata la buona prestazione nel secondo tempo di Bologna a garantirgli una maglia da titolare. Dalla Bbc possibile in attacco a una Bic: se sarà un rasoio per tagliare la difesa avversaria o una penna per scrivere un pezzo di storia si vedrà.

Leggi anche  Spalletti choc: "Mi fanno pressioni per vincere il titolo ma..."

Gli azzurri a Lisbona

Gli azzurri tornano a Lisbona dopo oltre 31 anni e mezzo e la vittoria ottenuta con il gol di Altobelli. La tradizione dell’Italia con il Portogallo è positiva (18 vittorie in 24 sfide) ma tre delle sconfitte azzurre sono arrivate proprio nella capitale lusitana (l’ultima nel 1976). Per continuare a sperare di vincere il girone, occorre fare il colpo nella serata in cui capitan Chiellini collezionerà il 98° gettone in azzurro, raggiungendo Zambrotta al 7° posto della speciale classifica di presenze.

Le probabili Formazioni

PORTOGALLO (4-3-3): Rui Patricio; Cancelo, Pepe, Neto, Gurreiro; Sanches, Carvalho, Bruno Fernandes; Bernardo Silva, Andrè Silva, Guedes. A disposizione:Beto, Claudio Ramos, Cedric, Mario Rui, Pedro Mendes, Ruben Dias, Gelson Fernandes, Pizzi, Ruben Neves, Sergio Oliveira, Bruma, Gelson Martins, Lopes. CT: Santos

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Zappacosta, Bonucci, Chiellini, Criscito; Gagliardini, Jorginho, Bonaventura; Chiesa, Belotti, Immobile. A disposizione: Sirigu, Perin, Barella, Biraghi, Romagnoli, Berardi, Caldara, Balotelli, Benassi, Cristante, Pellegrini, Insigne. CT: Mancini

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker