Inter, rivoluzione in difesa: c’è che parte e soprattutto c’è chi arriva

Inter, rivoluzione in difesa: c’è che parte e soprattutto c’è chi arriva

Importanti novità per la difesa dell’Inter

L’Inter riparte dalla difesa, si prospettano infatti importantissime novità in casa meneghina. Ci sarà da rinnovare un reparto che da qualche anno soffre di instabilità, ma che ora con l’innesto di Skriniar sembra poter tornare ad essere di livello importante.

L’ex Sampdoria e Joao Cancelo sono diventati assoluti punti fermi dai quali ripartire, ed i nomi sui quali si punta per rendere davvero forte il reparto sono di quelli importanti. Gli uomini mercato della società meneghina sono già a lavoro per portare a Milano due nomi importanti e soprattutto a parametro zero, stiamo parlando di de Vrij della Lazio e Asamoah della Juventus, per i quali i discorsi sono avviati da tempo.

Innesti importanti, atti a garantire il salto di qualità necessario per tornare ad alti livelli. Il riscatto di Joao Cancelo, però, preoccupa e non poco la dirigenza dell’Inter, tant’è che secondo il quotidiano Tuttosport, se non si riuscisse ad arrivare al portoghese, si potrebbe puntare su un vecchio pallino della dirigenza, Sime Vrsaljko. Il croato dell’Atletico Madrid ultimamente sta trovando più spazio e ha una valutazione di 20 milioni di euro, ma i buoni rapporti della dirigenza con il suo agente (lo stesso di Gagliardini) potrebbero facilitare un’eventuale trattativa. Le alternative sono rappresentate dai vari Ricardo Pereira del Porto, Guillermo Varela del Penarol e Silvan Widmer dell’Udinese.