Sabatini, il Corsera tuona: “Difendere Suning comprensibile, ma Pastore…”

Sabatini, il Corsera tuona: “Difendere Suning comprensibile, ma Pastore…”

La stoccata del Corsera per Sabatini

Nel tardo pomeriggio di ieri, Walter Sabatini, direttore dell’area tecnico dell’Inter e dello Jiangsu Suning, ha voluto difendere la proprietà cinese dalle accuse ricevute in questo periodo dai tifosi e dai media. Il Corriere della Sera però, non è tanto d’accordo col direttore nerazzurro.

“Un’assunzione di responsabilità che va oltre le sue colpe”.

Esordisce così il quotidiano che poi aggiunge: “È impietosa con se stesso e la dirigenza. È una verità parziale quella di Sabatini. Non è del tutto vero che Suning non ha condizionato le scelte e il fair play finanziario giustifica solo in parte l’immobilismo della proprietà. A gennaio sono stati trattati tra gli altri Ramires e Pastore. Il primo non è arrivato perché Suning si è opposta al prestito dal Jiangsu, l’altro per mancanza di copertura finanziaria. Comprensibile proteggere la proprietà attirando su di sé e la dirigenza, le responsabilità, ma non condivisibile”.