EditorialeInter News

Salvate il soldato Handanovic: non toccate lo sloveno

Pubblicità

“Quando è stata l’ultima volta che ti sei sentito tranquillo?” Disse Captain Miller nel celebre film “Salvate il soldato Ryan”. Beh Samir Handanovic, da quando è all’Inter, ha vissuto giornate tranquille in pochissime occasioni. Spesso il numero uno dell’Inter è stato criticato anche duramente dai propri tifosi e dagli addetti ai lavori. In realtà, però, insieme a Mauro Icardi, è tra i pochi leader veri della squadra di Luciano Spalletti.

Contro l’Atalanta di Gasperini le sue prodezze, soprattutto nel primo tempo, non sono bastate. Lo sloveno, che non subiva gol da 296′, nella prima frazione ha indossato i panni di Batman, parando quasi l’impossibile, come un soldato che schiva colpi a raffica, blidando la porta, dimostrandosi fenomenale in più occasioni: prima una doppia parata, su Zapata e Hateboer, poi un intervento basso su Ilicic e, infine, una bella smanacciata sul destro di prima intenzione di Toloi.

Leggi anche  Inter, le parole che rincuorano i tifosi nonostante Ronaldo alla Juve

Handanovic è da anni tra i migliori portieri italiani ed europei

La difesa nerazzurra, che fino a quel momento era tra le più forti d’Europa, grazie anche allo sloveno, si è riscoperta fragile, specie sulle palle inattive. Analizzando il rendimento del portiere dal 2012 alla scorsa stagione, il numero di parate di Handanovic è stato costantemente il più alto della media del campionato.

Leggi anche  GdS | Inter e Juventus, scontro sul mercato per 2 talenti italiani

Oltre al  “titolo” di para-rigori, che ormai da anni marchio di fabbrica. Da quando è in Serie A, il portiere sloveno ha bloccato quasi trenta tiri dal dischetto. Eppure però in molti spesso lo criticano. Ricordando solo qualche incertezza, dimenticando i tanti “miracoli” che hanno consentito all’Inter di qualificarsi in Champions e di essere in piena corsa per la qualificazione  agli ottavi. Dalle sue prestazioni passerà inevitabilmente il futuro in questa stagione dell’Inter, già nel  prossimo mese, quando arriveranno le ultime due gare contro Tottenham e PSV. Non toccate Samir.

Leggi anche  Inter in pole per Barella: Marotta pensa a Tonali e Pellegrini (GdS)
error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker