Skriniar e Rafinha, asse Milano-Barcellona caldissimo. Le ultime

Skriniar e Rafinha, asse Milano-Barcellona caldissimo. Le ultime

Le ultime su Skriniar e Rafinha

Il difensore slovacco Milan Skriniar, è diventato uno degli intoccabili della rosa, anche più di Icardi ad oggi. Rafinha invece, al momento farà ritorno al Barcellona per poi cercare un’altra avventura in nerazzurro. Avventura per il quale il Barcellona al momento fa muro.

“Mazinho non lo può dire, ma è chiaro che il clan Rafinha abbia paura che i due club non trovino un’intesa. Il Barcellona per ora non intende cambiare i dettagli dell’accordo: Rafinha costa 38 milioni e non ci saranno né sconti né nuovi prestiti. L’Inter ovviamente confida che qualcosa, grazie alla volontà del giocatore, cambi. Per questo un incontro – se sarà confermato – sarà necessario: l’Inter punta ad avere un prestito con obbligo per spostare il pagamento alla prossima stagione; se invece il Barcellona fosse inamovibile e aprisse solo a una cessione a titolo definitivo, l’Inter rinvierà i discorsi a luglio, sperando a quel punto però di ottenere uno sconto”.

Questo è quanto scritto da Tuttosport che poi conclude tornando a parlare dell’ex Sampdoria:

“L’Inter non vuole perderlo, ma se il Barcellona dovesse mettere sul piatto 70-75 milioni e i nerazzurri non avessero ancora risolto la questione plusvalenze, allora attenzione a quello che potrebbe accadere entro fine giugno”.