Spalletti Inter, il tecnico ha le idee chiare sul mercato. I dettagli

Spalletti Inter, il tecnico ha le idee chiare sul mercato. I dettagli

Spalletti Inter, le ultime

Spalletti Inter, il calciomercato non dorme mai, questo è ormai risaputo. Il tecnico di Certaldo però, sta dando delle direttive precise alla società in ottica mercato.

“C’è la regia di Spalletti dietro alla voglia di Italia che sta crescendo nell’Inter. Gagliardini è ormai un punto fermo, D’Ambrosio partirà fra i potenziali titolari anche nella prossima stagione, Candreva e Santon dovrebbero restare in rosa. Scattato intanto l’assalto a Federico Chiesa (Napoli e Juve le altre agguerrite pretendenti), piace Barella, a buon punto la trattativa per Politano e nel 2019 arriverà sicuramente il 19enne Alessandro Bastoni che quest’anno dovrebbe essere titolare nella difesa dell’Atalanta”.

Questo è quello che scrive la rosea che poi analizza un fattore spesso sottovalutato:

“L’Intermorattiana? Beh, occhio a considerarla una semplice ‘legione straniera’. Ad Appiano il senso di appartenenza e la ‘cultura’ della Serie A erano infatti altissimi nel momento di maggiore gloria. L’Inter toccò livelli stellari nel 2010, ecco allora l’undici titolare del Triplete: Julio Cesar (in Italia dal 2005); Maicon (2006), Lucio (2009), Samuel (2000), Zanetti (1995) o Chivu (2003); Cambiasso (2004), Stankovic (1998) o Thiago Motta (nazionale italiano dal 2011); Pandev (cresciuto nelle giovanili dell’Inter), Sneijder (2009), Eto’o (2009), Milito (giocava nel Genoa già nel 2002). Insomma, solo tre giocatori erano appena arrivati in Serie A, gli argentini avevano sangue italiano e altri stranieri erano qui da bimbi. E in panca c’erano poi personaggi di enorme carisma come Toldo, Cordoba (all’Inter dal 2000) e Materazzi”.

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.