Stefan De Vrij, trionfa Lotito. L’olandese rinnoverà, ecco i dettagli

Stefan De Vrij, trionfa Lotito. L’olandese rinnoverà, ecco i dettagli

Le ultime su Stefan De Vrij

Quello che riporta il Corriere dello Sport ha davvero del clamoroso. Stefan De Vrij sembrava ormai destinato a lasciare la Lazio già a gennaio o addirittura a giugno a costo 0. Invece, secondo il quotidiano, Claudio Lotito starebbe convincendo l’olandese alla permanenza nella capitale.

L’Inter lo segue da tempo nella speranza di convincerlo ad approdare a Milano a costo 0 la prossima estate. Il DS Ausilio aveva proposto all’ex Feyenoord un quadriennale da 4 milioni netti a stagione. Lui sino ad oggi ha aspettato nella speranza di un’offerta proveniente da Barcellona.

Sul possibile rinnovo con la Lazio, ecco cosa ha scritto il quotidiano sportivo:

“La società attende l’ultimo sì del giocatore alle condizioni trascritte su carta, manca la firma, il nero su bianco come si suol dire. Si stanno limando i dettagli, gli stessi che sono stati discussi per mesi, non sono più irraggiungibili. Oggi c’è una volontà diversa da parte del giocatore, si sono ammorbidite anche le richieste della Lazio. L’offerta economica non è cambiata: 2,5 milioni più bonus, gonfiano la cifra sino a 3 milioni, sono legati agli obiettivi centrati (in primis la Champions). E’ un ingaggio da top player, uno dei primissimi della rosa biancoceleste. Da sottoscrivere adesso ci sono durata del contratto e clausola rescissoria. De Vrij vorrebbe firmare un biennale, la Lazio lo sta convincendo a siglare un triennale. Sulla clausola il punto d’incontro fatidico dovrebbe trovarsi a 25 milioni o comunque non sotto i 20 milioni. Firmare un biennale significherebbe continuare ad essere sul mercato in estate, firmare un triennale permetterebbe alla Lazio (soprattutto in caso di Champions) di sperare nella permanenza del giocatore almeno per una stagione. In entrambi i casi, fissando la clausola, la Lazio si metterà al riparo, non perderà il giocatore a zero”.

(CdS)

error: A causa degli innumerevoli casi di furto dei nostri contenuti siamo stati costretti a disabilitare questa funzione.