FeaturedInter News

(TS) Dembelè, si attende il 13 luglio, il giorno della verità

Il 13 luglio chiude il mercato cinese: quello sarà il giorno della verità

E’ iniziato il conto alla rovescia per lanciare l’assalto finale a Moussa Dembélé, il centrocampista del Tottenham che Spalletti ha indicato come suo preferito per rinforzare la linea mediana.

Il centrocampista si trova ancora in Russia, anche se il ct del Belgio, Martinez, lo ha finora utilizzato col contagocce, schierandolo titolare solo contro l’Inghilterra.

Finché il Belgio sarà al Mondiale, Dembélé  non prenderà nessuna scelta sul proprio futuro che sarà comunque quasi sicuramente lontano da Londra.

Dunque, almeno fino a venerdì 6 non ci sarà nessuna novità, visto che il Belgio giocherà contro il Brasile nei quarti di finale.

Leggi anche  GdS - Roberto Boninsegna quota il Derby a favore dei nero azzurri

Chiusura del mercato Cinese

Poi, tutto potrebbe succedere, con l’Inter che però sa bene come un giorno fondamentale per capire il futuro di Dembélé sia il 13 luglio, quando chiuderà il mercato in Cina.

Dembelè, infatti, ha fatto presente al proprio entourage di voler provare l’avventura in terra asiatica per strappare, all’alba dei 31 anni (che compirà il 16 luglio),

un ultimo contratto importante. Il problema per Dembélé, però, è che al momento di offerte indecenti non ne sono arrivate e questo è l’assist su cui poggia le proprie speranze l’Inter.

Se entro i prossimi dieci giorni Dembélé non riceverà una proposta “tonica” dalla Cina, i nerazzurri si sentiranno in pole, anche se poi bisognerà trovare l’intesa col Tottenham che chiede 25 milioni.

Leggi anche  Inter Pastore, incontro i primi di gennaio. Filtra ottimismo

L’Inter cerca un buco in squadra

La fiducia dell’Inter poggia esterni d’attacco: Perisic, Politano, Candreva e Karamoh. Almeno uno degli ultimi due dovrà partire:

per Candreva si aspettano delle offerte che potrebbe portare il suo agente Pastorello, intermediario nell’operazione Malcom.

Karamoh ha diverse richieste, l’Inter non vorrebbe cederlo, ma eventualmente prestarlo al club che garantirà il miglior progetto di crescita.

Il caso Eder

Volendo in uscita ci sarebbe anche Eder, chiuso dai vari esterni e da Icardi e Martinez (ieri depositato il suo contratto),

ma il giocatore ha fatto sapere a Premium di volersi ancora giocare le proprie chance:

Leggi anche  (GdS) I sogni di Luciano Spalletti sono due: ecco i loro nomi

«Resto all’Inter, lascio Milano solo se arriverà un’offerta migliore ».

Che non significa per forza a livello economico, ma anche tecnico: non è un segreto che l’oriundo vorrebbe tornare alla Sampdoria.

comunque su due mattoni: i colloqui importanti avuti col suo entourage, a cui sarebbe stato prospettato un contratto all’Inter e un successivo trasferimento in Cina allo Jiangsu Suning,

e la forte amicizia che lega Dembélé al neo acquisto nerazzurro Nainggolan che durante la sua presentazione ha fatto intendere di essere pronto a spendersi personalmente:

«Sta giocando in Russia e sicuramente non lo stresserò col mercato». Ora, ma poi… Il countdown è cominciato

Potrebbe interessarti anche...

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker