Inter News

(Ts) L’Inter spera, il Bordeaux rallenta le trattative per il giocatore, i dettagli

Pubblicità

La partita per Malcom all’Inter sta entrando nel vivo.

La speranza del club nerazzurro sarebbe quella di chiudere l’operazione già entro il weekend per permettere al brasiliano di essere così presente al raduno della squadra di Spalletti lunedì ad Appiano Gentile.

Missione quasi impossibile, perché la distanza fra domanda e offerta con il Bordeaux è ancora elevata, ma in casa nerazzurra c’è la sensazione è che la strada è lunga l’Inter avrà la meglio potendo contare sul deciso “sì” del giocatore che già nelle scorse settimane, dopo gli incontri fra il ds Ausilio e il suo entourage, ha dato l’ok al trasferimento in nerazzurro dove firmerebbe un contratto da 5 anni a più di 2 milioni a stagione.

Malcom dopo varie indiscrezioni avrebbe detto si ai nerazzurri

Malcom dopo aver disertato venerdì scorso il raduno del Bordeaux, domenica si è unito ai suoi compagni nel centro sportivo di Le Haillan, spinto probabilmente dal suo entourage affinché non si arrivasse a una controproducente rottura col club.

Leggi anche  Inter News, Zenga: "Favore all'Inter? Dico che farò questo"

Ieri sono circolate per diverse ore in Francia delle voci che volevano l’esclusione del brasiliano dai convocati dell’allenatore Poyet per il ritiro a Vichy, dove la squadra si preparerà in vista dell’esordio a fine mese nei preliminari di Europa League.

Alla fine Malcom è stato convocato, ma i dubbi sul futuro restano.

A certificarli ci ha pensato lo stesso Poyet che in conferenza stampa ha spiegato senza troppi giri di parole il proprio nervosismo per gli scarsi rinforzi avuti e per la situazione legata proprio al brasiliano:

«Sono arrabbiato, mi aspettavo qualcosa di diverso, voglio essere onesto – ha spiegato l’allenatore del Bordeaux -. L’Europa League si sta avvicinando e dobbiamo essere preparati per questo.

Ci mancano dei giocatori, la squadra ancora non è al completo e la stessa cosa vale per Malcom: non sappiamo ancora se giocherà con noi o se partirà». Un ammissione che non può che far piacere all’Inter.

La trattativa con l’Inter e il Bordeaux

Al momento, come detto, c’è distanza fra Bordeaux e Inter. I francesi valutano 40 milioni il proprio gioiello, l’Inter ha deciso di assecondare la richiesta economica del club dove è esploso negli anni ’90 Zidane,

Leggi anche  Luis Suarez, l'ex nerazzurro difende i giovani e bacchetta i senatori

ma ha fatto un’offerta così strutturata: prestito da 8 milioni e diritto di riscatto fissato a 32. Il Bordeaux ha detto no, perché vorrebbe una cessione a titolo definitivo o con obbligo di riscatto.

L’Inter, essendo entrata nel nuovo bilancio, potrebbe anche acquistare subito il giocatore, ma così facendo sarebbe quasi impossibile inserirlo nella lista Champions

in virtù delle limitazioni legate al Fair Play Finanziario per l’ingresso nell’elenco dei nuovi acquisti.

Prendere Malcom in prestito, invece, aiuterebbe a dribblare certi paletti e per questo il club nerazzurro ha alzato l’offerta del prestito a 10 milioni.

Il Bordeaux per ora rimane poco convinto, ma la volontà di Malcom di andare via e il fatto che l’Inter investendo 10 milioni per un prestito di certo riscatterebbe il giocatore fra 12 mesi,

Leggi anche  De Santis: "L'Inter stava per prendere Paredes, ora c'è il Milan"

potrebbe alla fine convincere i francesi a dire sì. Che questo accada già questa settimana, però, è difficile.

Liberare un posto in rosa, l’obbiettivo dell’Inter

L’Inter infatti dovrebbe anche cercare di liberare un posto nella rosa avendo già quattro esterni d’attacco: Perisic, Politano, Candreva e Karamoh.

Almeno uno degli ultimi due dovrà partire: per Candreva si aspettano delle offerte che potrebbe portare il suo agente Pastorello, intermediario nell’operazione Malcom.

Karamoh ha diverse richieste, l’Inter non vorrebbe cederlo, ma eventualmente prestarlo al club che garantirà il miglior progetto di crescita.

Volendo in uscita ci sarebbe anche Eder, chiuso dai vari esterni e da Icardi e Martinez (ieri depositato il suo contratto),

ma il giocatore ha fatto sapere a Premium di volersi ancora giocare le proprie chance: «Resto all’Inter, lascio Milano solo se arriverà un’offerta migliore ».

Che non significa per forza a livello economico, ma anche tecnico: non è un segreto che l’oriundo vorrebbe tornare alla Sampdoria.

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker