Inter News

VAR disastrosa: risultato finale falsato, i vertici hanno ammesso che…

Grave errore sulla gestione VAR

Ci risiamo. L’utilizzo della VAR di nuovo al centro delle attenzioni dopo la clamorosa svista degli arbitri nel secondo tempo di Inter-Parma.

Già nelle prime giornate ci sono state lamentele riguardo al non utilizzo dell’aiuto televisivo da parte dell’arbitro in campo. Episodi più o meno dubbi che lasciavano spazio alle opinioni.

Il fallo di mano di Dimarco sul risultato di 0-0, invece, non è opinabile. Precisato che le colpe dell’Inter vanno al di là di questo episodio, si legge sulla rosea,” l’errore è evidente, la violazione del famoso protocollo indiscutibile, il risultato di Inter-Parma falsato.”

Leggi anche  Mercato Inter, adesso è caos. Verdi rifiuta il Napoli. Deulofeu e Correa...

Il mancato utilizzo della VAR

Ciò che accade al minuto 11 del secondo tempo è clamoroso. Come riportato dalla gazzetta,” il signor Manganiello della sezione di Pinerolo, per decifrare un contatto di mano di Dimarco su un tiro cross di Perisic, non ha fatto ripartire il gioco e si è messo in contatto con la VAR,l’espertissimo Gianluca Rocchi. Tutto come da protocollo. Qualche secondo di attesa, replay che scorrono e spettatori che si aspettano che l’arbitro disegni con le dita nell’aria il rettangolo della TV. Lo stupore di vederlo indicare la ripresa del gioco.”

Leggi anche  Calciomercato Inter, offerta sontuosa da Manchester. I dettagli

Come mai non è andato a rivedere le immagini? È questo il clamoroso errore commesso ieri, come ammesso anche dall’Aia. Il rigore sarebbe stato un’opinione, ma la mancata review dell’episodio è una violazione del protocollo. Tale protocollo stabilisce che chi è davanti al video può solo suggerire all’arbitro, ma la decisione finale spetta sempre al direttore di gara.

La beffa finale

Caso vuole che lo stesso Dimarco diventi il match winner con un gran gol da fuori. Ma sulla traiettoria del pallone scagliato dalla distanza, c’è un giocatore gialloblù oltre la linea, che sembra impedire ad Handanovic una corretta visuale.

Leggi anche  Candreva svela il suo vero obiettivo: "Gol? Io voglio solo..."

Anche in questa occasione non si capisce come mai l’arbitro non si sia servito della tecnologia. Episodio molto più dubbio rispetto al rigore, ma anch’esso oggetto di discussione post gara. Lo stesso Handanovic non le ha mandate a dire al direttore di gara, presentandosi ai microfoni dei giornalisti furibondo.

Potrebbe interessarti anche...

error: All rights reserved
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker